Aggiornamento Questione “sei scatti”

Cari Soci,

il 25 febbraio scorso la Direzione Centrale per le Risorse Finanziarie ha trasmesso una comunicazione in merito alla questione “sei scatti”.

In particolare nella comunicazione viene rappresentata l’intenzione dell’Amministrazione di “sviluppare ulteriori approfondimenti” su alcune criticità rappresentate, in più di un’occasione (e da ultimo durante la riunione del 18 febbraio scorso presso il Ministero dell’Interno) anche dall’ANFACI.

Nella stessa nota è stato comunicato, tra l’altro, che “nelle more della definizione di tali approfondimenti, si ritiene opportuno sospendere ogni attività tesa al recupero coattivo del credito ..”

Per tale primo traguardo l’ANFACI ringrazia il Prefetto Piantedosi, per aver dato forte impulso all’azione dell’Amministrazione in tal senso.

In ogni caso la questione continuerà ad essere seguita dall’ANFACI con la massima attenzione anche in considerazione di quanto contenuto nella comunicazione del 25 febbraio con particolare riguardo alla riserva espressa sugli “effetti del procedimento attivato” con riguardo alla prescrizione.