Al via la collaborazione tra l’Anfaci e l’Università di Firenze

In data 17 dicembre 2019 è stata siglata una importante partnership tra l’ANFACI e l’Università di Firenze con l’obiettivo di avviare un percorso di cooperazione e scambio di esperienze per rafforzare le rispettive attività e sviluppare lo studio di tematiche che coinvolgono il ruolo del Corpo Prefettizio e l’Amministrazione statale sul territorio.

E’ quanto prevede il protocollo d’intesa siglato a Palazzo Medici Riccardi tra il Segretario Generale Laura Lega e il Rettore dell’Università di Firenze Francesco Dei.

In particolare il protocollo parte dal riconoscimento che “Anfaci è impegnata a portare avanti iniziative che investono problematiche come la legalità, la tutela dei diritti civili e sociali, la promozione della coesione sociale ed istituzionale, che possono avere una valenza culturale e scientifica per alcune discipline studiate all’interno dell’Università” e avvia un percorso di cooperazione e scambio di esperienze finalizzato alla migliore conoscenza e valorizzazione del ruolo prefettizio.

L’intento è quello di replicare questa iniziativa anche nelle altre realtà regionali affinchè l’importante partnership del mondo accademico possa costituire l’occasione per far conoscere sempre più gli eterogenei ambiti di competenza della carriera prefettizia su tutto il territorio nazionale

Nomina nuovo Ministro dell’Interno

L’ANFACI, in occasione della nomina a Ministro dell’Interno, rivolge alla Collega Luciana Lamorgese

vivissime congratulazioni per il nuovo prestigioso incarico e Le formula i migliori auguri di buon lavoro,

con la certezza che l’esperienza di Prefetto della Repubblica costituirà un prezioso valore aggiunto da porre al servizio del Paese.

E’ solida la convinzione che il Corpo Prefettizio e l’Amministrazione tutta, nell’assicurarLe la massima e leale

collaborazione, potranno trovare nella Sua persona un autorevole, competente ed attento punto di riferimento e di ascolto.

Comunicazione in merito al recupero dei sei scatti ai fini pensionistici

Carissimi soci,

sulla nota vicenda dei sei scatti l’Amministrazione, sulla base del recente parere del Consiglio di Stato, si asterrà dal recupero dei contributi previdenziali nei confronti dei destinatari del beneficio economico.

In allegato la nota della Direzione Centrale per le Risorse Finanziarie e Strumentali che chiude la vicenda.

La Segreteria Nazionale