Tavola Rotonda alla Luiss: “Quale Governance per affrontare le emergenze”

“Il convegno “Quale Governance per affrontare le emergenze”,  si è rivelato un’ottima occasione per ribadire quanto la “Protezione Civile rappresenti la costola nobile del Ministero dell’Interno”: con queste parole, il Prefetto Ferrandino, Segretario Generale Anfaci, ha dato il via alla tavola rotonda, evidenziando come già il titolo offra un quadro chiaro di quello che il nuovo Codice della Protezione Civile intende promuovere. Non sono mancate nemmeno parole di vicinanza a tutto il Corpo dei Vigili del Fuoco per la perdita di due uomini nel tragico incidente di Catania.

All’apertura del dibattito, il prof.  De Martin ha sottolineato come la presenza del Sindaco di Accumuli, Petrucci, valorizzi ancor di più tale momento di riflessione in quanto ancora vive l’emergenza  e ne è stato testimone in prima persona . La parte più viva invece ha visto la partecipazione prima dell’Ing. Borrelli, poi del Prefetto Frattasi, i quali, in piena sinergia, hanno ripercorso sia i tratti normativi che gli accadimenti emergenziali che hanno segnato il nostro Paese sin dal terremoto di Messina del 1908; operando in un’ottica di razionalizzazione e continuità rispetto al passato, adeguando il linguaggio ai tempi, il nuovo Codice della Protezione Civile continua ad informarsi al principio di sussidiarietà e focalizza l’attenzione sul fondamentale momento della prevenzione, sul coordinamento, sulla cultura della resilienza e sull’educazione civica.

A concludere l’incontro il Prof. La Spina,  secondo il quale occorrono consensi e politiche pubbliche persuasive per rendere partecipe il cittadino alla prevenzione, ed il Prof Mattarella, che ha ribadito che la Protezione Civile si traduce in un sistema di organizzazione pubblica basato sulla solidarietà e sulle norme a tutela della prevenzione che ben può leggersi in chiave assicurativa.

Il quadro che è emerso disegna un impianto rilanciato, fortificato e policentrico, in cui deve essere il Prefetto, come organo statale per eccellenza, a farsi indispensabile coordinatore regionale, dunque un impianto teso a valorizzare ed a coinvolgere l’azione di tutti gli attori in gioco, sin dalla fase preventiva, informandosi ai principi di  sussidiarietà e solidarietà sociale: “straordinario” significa dunque flessibile, ed “una qualunque emergenza non può non reclamare sottili dosaggi di potere e complicazioni di procedure “.

Guarda la Gallery QUI

Borse di studio Master in Amministrazione e Governo del Territorio

Si comunica che la Scuola Nazionale dell’Amministrazione finanzia per l’A.A. 2017/2018 n. 9 borse di studio a copertura totale delle tasse di iscrizione per il Master in Amministrazione e Governo del territorio, organizzato dal Centro di ricerca sulle amministrazioni pubbliche “Vittorio Bachelet” in collaborazione con la School of Government della LUISS.

Per partecipare alla selezione è necessario essere funzionari o dirigenti in servizio presso le seguenti amministrazioni pubbliche: Organi costituzionali di rilievo costituzionali; Presidenza del Consiglio dei ministri e Ministeri; Agenzie fiscali; Autorità amministrative indipendenti; Istituto nazionale infortuni sul lavoro- INAIL; Istituto nazionale previdenza sociale- INPS.

 

La scadenza del bando è fissata per il 20 novembre 2017.

 

Modalità di iscrizioni e maggiori informazioni possono essere reperite all’indirizzo

http://sog.luiss.it/it/master-e-summer-school/mago/borsesna

 

Il bando è consultabile all’indirizzo

http://sna.gov.it/fileadmin/files/master/17_18/Avviso.pdf

 

Si ricorda inoltre che nell’ambito delle iniziative a sostegno della formazione post universitaria e professionale l’INPS offre 5 borse di studio a beneficio dei figli e degli orfani di dipendenti e pensionati iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, dei pensionati utenti della Gestione dipendenti pubblici che intendono partecipare al Master in Amministrazione e Governo del Territorio.

Gli studenti che intendano partecipare alla selezione per l’iscrizione al Master congiuntamente a quella per l’assegnazione di borse di studio INPS Junior dovranno farlo entro il 30 ottobre 2017.

 

Modalità di iscrizioni e maggiori informazioni possono essere reperite all’indirizzo

http://sog.luiss.it/it/master-e-summer-school/master-amministrazione-e-governo-del-territorio/borse-di-studio-il-master-a-0

Tavola Rotonda alla Luiss: “Amministrare per prevenire le mafie”

Ad aprire l’interessante momento di confronto, Francesca Ferrandino, Prefetto di Messina, che nel citare le parole di Papa Francesco alla Commissione antimafia ha sottolineato come la corruzione, elevata a sistema, dia impulso e favorisca la mafia.

Questo lo spunto su cui si è costruito il dibattito con i partecipanti alla tavola rotonda. In particolare Antonella De Miro, Prefetto di Palermo e Carmela Pagano, Prefetto di Napoli hanno evidenziato come la mafia oggi è un fenomeno, sempre più impalpabile. Le infiltrazioni, nel settore economico, sociale e amministrativo, evocano qualcosa di profondo ed invisibile difficile da far emergere, ed hanno condiviso con la platea parte delle esperienze realizzate “sul Campo”.

A concludere l’incontro Claudio Contessa e Ettore Figliolia, rispettivamente Consigliere di Stato e Avvocato di Stato. Gli interventi hanno ribadito l’importanza di modificare e migliorare la qualità della legislazione sugli appalti e sulla tutela e rafforzamento del ruolo del Prefetto in materia di prevenzione.

Guarda la Gallery QUI

Riflessioni sulla sentenza della Corte Costituzionale n. 35/2017 in tema di sistemi elettorali

Dopo la sentenza si è aperto un intenso dibattito sulle prospettive di riforma del sistema elettorale.

Il 2 marzo 2017 presso il Centro Congressi di via Cavour a Roma si è tenuto un incontro con illustri docenti del mondo accademico che da tempo seguono questo tema.

Sono intervenuti:

Antonio Agosta, Professore ordinario di scienza politica e di sistema politico italiano presso l’Università degli Studi di Roma Tre

Stefano Ceccanti, Professore ordinario di diritto pubblico comparato presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza

Roberto D’Alimonte, Professore ordinario di sistema politico italiano presso l’Università Luiss Guido Carli di Roma

Bruno Frattasi, Presidente dell’ANFACI

Guarda la Gallery QUI